Riapre l’avviso Innoaid della Regione Puglia

Sostegni per servizi di consulenza per l’innovazione, di supporto all’innovazione e legati all’energia e alla sua gestione

La Regione Puglia ha riaperto l’avviso Innoaid introducendo nuove tipologie di interventi finanziabili: realizzazione di servizi di diagnosi energetica o di adesione al sistema di gestione dell’energia ISO 50001. A disposizione quattro milioni di euro.

Beneficiari

Possono accedere alle agevolazioni le micro, piccole e medie imprese in forma singola o associata, in consorzio, Ati, reti di imprese con o senza personalità giuridica, che abbiano una sede o una unità locale in Puglia.

Intensità del contributo

Le agevolazioni sono concesse nella forma di sovvenzioni dirette nella misura del 45% della spesa ammissibile. L’intensità può arrivare al 50% in presenza di imprese con requisiti specifici.

Sono ammissibili le spese per servizi di consulenza in materia di innovazione, servizi tecnologici di sperimentazione; servizi di supporto alla gestione della proprietà intellettuale e alla certificazione di prodotto; servizi di consulenza legati all’energia e alla sua gestione (servizi di consulenza per l’adozione di un sistema di gestione dell’energia ISO 50001, servizi di supporto alla realizzazione di audit e diagnosi energetica).

Modalità di accesso alla misura

Le domande potranno essere presentate a partire dal 22 giugno 2023 e saranno valutate con procedimento a sportello fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

I nostri consulenti sono a disposizione per verificare i requisiti, calcolare i benefici ottenibili e assistere le aziende nella predisposizione dei progetti.
Per informazioni, contatta i nostri consulenti: clicca qui

TAGS :

EVENTI RECENTI :

Condividi :

Shopping Basket